Come abbassare i trigliceridi in modo al 100% naturale grazie alle foglie di olivo e ritrovare il sorriso alle analisi del sangue

foglie di olivo per trigliceridi

I trigliceridi sono una categoria di grassi utilizzati come riserva energetica.

Le calorie assimilate durante i pasti sono convertite dal corpo in trigliceridi, che vengono immagazzinati nelle cellule adipose per poter essere utilizzati durante la giornata.

Se però si consumano più calorie di quelle bruciate, i valori dei trigliceridi aumentano pericolosamente dando vita ad una patologia conosciuta come ipertrigliceridemia.

Questa condizione rappresenta un rischio cardiovascolare. I trigliceridi alti possono anche indicare la presenza di diabete di tipo 2, malattie del fegato o reni o ipotiroidismo.

Per controllare il livello dei trigliceridi è sufficiente sottoporsi a un prelievo del sangue.

Ma è possibile prevenire in modo naturale l’insorgenza dell’ipertrigliceridemia e curarla, laddove questa fosse invece già presente? Sì, a patto che si conoscano le giuste strategie.

Mettiti comodo quindi e… iniziamo!

Confezione dell'infuso di foglie d'olivo "Verdepuro BIO"

Scopri subito Verdepuro BIO

L'infuso di foglie di olivo al 100% biologico

Come si abbassano i trigliceridi?

L’ipertrigliceridemia si combatte innanzitutto a tavola, dove bisogna seguire una dieta priva di zuccheri, cibi raffinati e grassi in eccesso e ricca invece di acidi grassi omega-3, presenti ad esempio nel pesce azzurro (alici, sardine, sgombro, ecc.) e nel salmone.

Il pesce è uno invece degli alimenti che non deve mancare mai nella propria dieta e va preferito alla carne rossa. Largo a frutta, verdura e legumi ricchi di fibre alimentari che svolgono inoltre un importante controllo dell’assorbimento intestinale di grassi.

Gli alcolici andrebbero eliminati o quanto meno ridotti poiché, oltre a essere tossici l’organismo in generale, stimolano la produzione di trigliceridi da parte del fegato.

È consigliabile anche una sana e soprattutto continuativa attività fisica per tenere il peso sotto controllo e smaltire i grassi in eccesso. Non è necessario sottoporre però il fisico a sforzi eccessivi, è sufficiente dedicare un’oretta al giorno di attività sportiva.

La prevenzione è importante anche per i soggetti apparentemente sani, che dovrebbero sottoporsi a controlli periodici del sangue per valutare il livello dei loro trigliceridi.

A questi comportamenti virtuosi è consigliabile affiancare terapie a base di foglie di olivo che, grazie alle loro peculiari caratteristiche, sono in grado di abbassare il numero di trigliceridi presenti nell’organismo e regalare un equilibrio psicofisico ottimale.

Vediamo quindi in che modo le foglie di olivo agiscono sui trigliceridi.

Benefici delle foglie di olivo sui trigliceridi

Si ritiene che l’albero di olivo esista da circa 7.000 anni e che nel corso dei vari millenni le diverse popolazioni abbiano goduto dei suoi notevoli effetti benefici per la salute.

Le foglie di olivo sono un ottimo alleato per contrastare i trigliceridi alti e in particolare prevengono le malattie cardiovascolari. Grazie alla presenza di oleuropeina, dotata di importanti proprietà cardioprotettive, neuroprotettive, antinfiammatorie e antiossidanti, migliorano notevolmente la fluidità del sangue e circolazione sanguigna.

Le foglie di olivo sono in grado di contenere la pressione arteriosa, il colesterolo alto e gli zuccheri nel sangue, garantendo inoltre un senso generale di benessere psicofisico.

E queste sono solo alcune delle proprietà delle foglie di olivo.

Nei seguenti paragrafi analizzeremo più nel dettaglio tutti i loro benefici, vedendo in che modo possono aiutarci ad abbassare i trigliceridi e a migliorare la nostra salute generale.

Migliorano il metabolismo dei grassi

Come certificato anche dal Ministero della Salute, le foglie di olivo fungono da ottimo antiossidante, migliorano il metabolismo dei grassi, la circolazione del sangue e la regolarità della pressione arteriosa, con grande beneficio per tutto il nostro organismo.

In particolare, i biofenoli riducono i valori del colesterolo e dei lipidi, abbassando il livello delle lipoproteine a bassa densità (LDL- colesterolo cattivo) e nel contempo alzando quelle ad alta densità (HDL- colesterolo buono), protettive per vene e arterie.

Questo effetto è dovuto alla presenza di acidi grassi polinsaturi e, in particolare, all’abbondante presenza di acido a-linolenico. Le foglie di olivo puliscono le arterie e liberano le pareti dai grassi accumulati permettendo al sangue di passare senza ostacoli.

Grazie a queste particolari proprietà gli integratori a base di foglie di olivo sono quindi in grado di tenere sotto controllo obesità, diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari.

E queste sono solo alcune delle proprietà delle foglie di olivo.

Contrastano l’ossidazione dei grassi

Gli acidi grassi sono una fonte energetica preziosa per l’organismo.

In caso di digiuno prolungato o di un intenso sforzo fisico, l’organismo li rilascia dal tessuto adiposo sotto forma di acidi grassi non esterificati e li trasporta nelle sedi opportune a seconda delle necessità: nel fegato, nei muscoli, nel cuore e così via.

Tale azione potrebbe però, in presenza di determinate circostanze, aumentare in modo eccessivo l’ossidazione dei grassi e predisporre alle malattie cardiovascolari. Le foglie di olivo ripristinano l’intero processo e migliorano l’ossidazione dei grassi favorendo una corretta circolazione sanguigna e prevenendo patologie di natura cardiovascolare.

Migliorano la circolazione

Nelle foglie di olivo sono presenti molti polifenoli, molecole di origine vegetale, tra cui spicca l’oleuropeina, un glucoside amaro dalle notevoli proprietà antiossidanti.

L’oleuropeina contiene importanti antiossidanti che svolgono un’azione cardiotonica e antiaritmica, regolarizzando i battiti cardiaci. Il suo utilizzo è molto diffuso per contrastare i casi di angina pectoris e gli eventi acuti dovuti all’occlusione coronarica.

Le foglie di olivo riducono inoltre la tensione delle fibre muscolari lisce delle vene e delle arterie, innestando un’azione vasodilatatrice. In questo modo, agiscono anche sui muscoli e sull’apparato genitale maschile, aiutando a ripristinare la funzionalità sessuale.

Infine la rutina, un bioflavonoide utilissimo per rafforzare i capillari e regolarne la permeabilità, favorisce il riequilibrio dei fosfolipidi rendendo il sangue più fluido.

Ma i benefici delle foglie di olivo non si limitano all’azione sui trigliceridi.

Altri benefici delle foglie di olivo sulla salute

Le foglie di olivo sono considerate una sorta di farmacia naturale poiché, oltre a quanto abbiamo visto, assolvono a una serie di funzioni benefiche per tutto l’organismo.

Studi scientifici hanno dimostrato che l’estratto acquoso delle foglie di olivo, pur non modificando il metabolismo di sodio e potassio, riducono la pressione massima e riequilibrano la minima, apportando notevoli effetti benefici anche a livello coronarico.

L’azione ipotensiva delle foglie di olivo è stata evidenziata da studi scientifici nei casi di ipertensione essenziale, ipertensione renale, aterosclerosi e anche menopausa.

Bisogna poi sottolineare l’effetto antidiabetico svolto dall’oleuropeina e dall’acido elenolico. Soprattutto quest’ultimo è in grado di regolarizzare i livelli di insulina, ridurre il glucosio ematico e migliorare la tolleranza al glucosio. Le molecole naturali presenti nelle foglie di olivo regolano i livelli di zucchero nel sangue e, grazie alle loro proprietà ipoglicemizzanti, rappresentano un valido aiuto per prevenire tutte le forme di diabete.

Il processo di assimilazione degli zuccheri si verifica a livello capillare, quindi un sistema circolatorio più pulito e con capillari più liberi funziona meglio, migliorando l’assorbimento degli zuccheri con e abbassandone di conseguenza il livello nel sangue.

Confezione dell'infuso di foglie d'olivo "Verdepuro BIO"

Scopri subito Verdepuro BIO

L'infuso di foglie di olivo al 100% biologico

Controindicazioni ed effetti collaterali

L’estratto di foglie di olivo è totalmente naturale e non trattato chimicamente, quindi la sua assunzione non comporta praticamente mai controindicazioni particolari.

L’unico effetto indesiderato che potrebbe verificarsi in rari casi è la cosiddetta reazione di Jarish-Herxheimer.  Questa condizione si manifesta quando i batteri muoiono, ad esempio in seguito a una terapia antibiotica, e rilasciano una gran quantità di tossine.

La morte di questi batteri si verifica più velocemente di quanto il corpo riesca ad eliminare le tossine, provocando un sovraccarico. I sintomi di questo fenomeno possono essere febbre, brividi, cefalee, mialgie ed esacerbazioni di eventuali lesioni cutanee.

Non bisogna tuttavia preoccuparsi eccessivamente, sia perché gli effetti sono generalmente piuttosto blandi, sia perché la reazione regredisce naturalmente nel giro di 24 ore. Prove di laboratorio hanno evidenziato la perfetta tollerabilità delle foglie di olivo per l’organismo umano, la cui assunzione non ha mai provocato azioni dannose.

Ad ogni modo, prima di avviare una terapia a base di foglie di olivo, è sempre necessario confrontarsi preventivamente con il proprio medico nel caso di patologie importanti.

Come assumerle e dosi consigliate

Esistono in commercio diversi formati con cui assumere le foglie di olivo.

La forma migliore è l’infuso, perché contiene le sostanze benefiche in quantità più precise e consente quindi all’organismo di beneficiare di tutte le proprietà.

Si consigliano 70 ml a digiuno al mattino.

Dove acquistare l’infuso di foglie di olivo

Se sei interessato a questo integratore, a questo punto hai due possibilità.

  • Se vuoi saperne di più sull’infuso di foglie di olivo Verdepuro BIO, t’invitiamo a consultare con attenzione la pagina di presentazione del prodotto;
  • Se invece hai ancora qualche dubbio sull’infuso di foglie di olivo, t’invitiamo a lasciare la tua domanda qui sotto per ricevere quanto prima una risposta.

Fai le tue valutazioni e non esitare… le tue analisi del sangue ti sorrideranno!

 

Clicca qui per lasciare un commento... 0 commenti

Scrivi il tuo commento: