Come alleviare i sintomi della psoriasi grazie all’azione antinfiammatoria delle foglie di olivo e ritrovare il benessere

foglie di olivo per psoriasi

La psoriasi, pur essendo una patologia piuttosto diffusa, continua ad essere piuttosto subdola, poiché risulta difficile individuare rimedi universali ed efficaci su tutti i pazienti.

Da qui deriva la necessità di intervenire sui sintomi per favorire la regressione se non addirittura la scomparsa della malattia. Le foglie di olivo, come hanno dimostrato diversi recenti studi scientifici, possono rappresentare un ottimo alleato contro la psoriasi.

Un’applicazione costante sotto forma di creme di foglie di olivo riduce e allevia le macchie della pelle della psoriasi moderata o lieve. Le foglie di olivo risultano inoltre decisamente indicate per contrastare la psoriasi poiché, a differenza degli altri metodi farmacologici tradizionali, non presentano controindicazioni né effetti collaterali.

Le terapie più forti ed invasive sono ovviamente consigliate in casi di psoriasi grave, ma in condizioni di psoriasi moderata o lieve potrebbe essere una buona idea provare ad affidarsi a dei prodotti naturali, come appunto le creme a base di foglie di olivo.

Mettiti comodo quindi e… iniziamo!

Confezione dell'infuso di foglie d'olivo "Verdepuro BIO"

Scopri subito Verdepuro BIO

L'infuso di foglie di olivo al 100% biologico

L’infiammazione: alla radice del problema

La psoriasi è una malattia cronica di natura infiammatoria, quindi una delle soluzioni migliori, come suggerito da alcuni medici, è agire direttamente sull’infiammazione.

I pazienti affetti da patologie infiammatorie immunomediate, come appunto la psoriasi, possono sviluppare comorbidità sistemiche come sindrome metabolica, diabete e malattie cardiovascolari. In poche parole ci potrebbe essere una forte correlazione tra psoriasi ed altre malattie molto più pericolose tipiche del mondo occidentale moderno.

Nelle lesioni cutanee della psoriasi sono presenti diverse sostanze infiammatorie, alcune delle quali vengono rilasciate in circolazione a causa della gravità e dell’estensione delle lesioni, che altrimenti potrebbero aumentare il rischio di infiammazione in altri organi o tessuti, provocando di conseguenza uno stato infiammatorio generalizzato.

La psoriasi quindi influisce su patologie come diabete e obesità mentre, di contro, le molecole e gli ormoni prodotti in queste condizioni influenzano l’insorgenza della psoriasi causando uno stato proinfiammatorio che favorisce lo sviluppo della patologia.

Un noto ricercatore giapponese in tema di malattie cardiovascolari, il dottor Fujio Numano, durante uno studio finalizzato ad individuare gli effetti benefici delle foglie di olivo sul cuore scoprì che il prodotto era straordinariamente efficace contro la psoriasi a placche, riducendo 4/5 delle placche in appena 2 mesi dall’inizio del trattamento.

Successivamente sono stati effettuati altri test ed esperimenti su pazienti affetti da psoriasi e sono stati riscontrati notevoli miglioramenti dopo solo pochi mesi.

Come vedremo, tali benefici sono causati da alcune preziose molecole presenti nelle foglie di olivo capaci, appunto, di una notevole azione antinfiammatoria sull’organismo.

Benefici delle foglie di olivo sulla psoriasi

Le foglie di olivo hanno un effetto benefico sulla psoriasi grazie soprattutto ai biofenoli in esse presenti, delle sostanze capaci di inibire con le loro proprietà antinfiammatorie i processi metabolici e di migliorare la risposta dell’organismo alle infiammazioni.

Le caratteristiche emollienti dell’olio di oliva risultano estremamente efficaci nel contrastare patologie legate alla pelle come la psoriasi. Non a caso, l’olio di oliva viene impiegato spesso anche per produrre prodotti e cosmetici per la cura della pelle.

Scopriamo quindi nel dettaglio come le foglie di olivo agiscono efficacemente sulla pelle, ed in generale su tutto l’organismo, donando un notevole benessere psicofisico.

Riducono l’infiammazione

Uno dei segreti delle foglie di olivo è l’idrossitirosolo, un polifenolo naturale che combatte i radicali liberi e previene la degenerazione delle cellule e l’invecchiamento.

L’idrossitirosolo ha la capacità di attivare la formazione di glutatione, un agente antiossidante che riduce la produzione di melanina indotta dalle radiazioni UVA e UVB, fenomeno che potrebbe causare in alcuni casi la formazione di tumori della pelle.

Altri elementi fondamentali contenuti nelle foglie di olivo sono i tannini, sostanze conosciute e apprezzate da tempo per le loro qualità antitumorali e antiossidanti. I tannini svolgono un’importante azione astringente e anti-infiammatoria che non si limita esclusivamente a ripristinare le corrette funzionalità dell’intestino, ma agiscono anche sull’acne e sulle altre malattie della pelle caratterizzate dall’eccessiva secrezione di sebo.

Curano le ferite

I tannini contenuti nelle foglie di olivo risultano particolarmente efficaci anche nel curare e guarire le ferite. I tannini sono molecole che astringono la superficie della pelle e delle mucose, formando così una sottile membrana per velocizzare la cicatrizzazione.

Non avendo quasi alcun tipo di effetto collaterale, i tannini contenuti nelle foglie di olivo risultano efficaci nel contrastare anche dermatiti di tipo animale ed altre patologie tipiche dei cani come la Leishmaniosi, che provoca disturbi come prurito, alopecia, desquamazione cutanea, ulcere sul naso, fosfora, cuscinetti plantari, pustole e noduli.

Grazie a queste proprietà curative ancora oggi molti contadini, legati alla tradizione ed ai classici rimedi della nonna, masticano foglie d’olivo e impiegano la mistura a base di foglie d’olivo per curare le piccole ferite provocate durante il lavoro nei campi.

Regolarizzano l’attività intestinale

La psoriasi è spesso correlata ad altre patologie dell’intestino, come colite ulcerosa e morbo di Chron. Tale collegamento è stato rivelato da un ampio studio condotto appena qualche anno fa che evidenzia lo stretto rapporto tra psoriasi e attività intestinale.

Alla base di questa correlazione potrebbe esserci un malfunzionamento del sistema immunitario oppure uno squilibrio della flora batterica intestinale (detto disbiosi) che favorisce l’infiammazione del tratto digestivo e che può arrivare anche alla pelle.

Le foglie di olivo proteggono anche le mucose ed evitano gli effetti dell’ipercloridria, l’aumento atipico di acido cloridrico nel succo gastrico, riducendo così il rischio di sviluppare ulcere duodenali e gastriche. Un solo sorso di infuso di foglie di olivo riduce il senso di pesantezza e libera lo stomaco, facendolo sentire meno gonfio e appesantito.

Supportano il sistema immunitario

La psoriasi è una malattia autoimmune che aumenta la velocità di crescita delle cellule della pelle causando i sintomi noti come macchie rosse, pelle secca, dolore e prurito.

Le foglie di olivo rinforzano il sistema immunitario grazie alle loro proprietà antibatteriche e antivirali e contrastano efficacemente batteri e virus. Le foglie d’olivo hanno anche importanti proprietà detossinanti che eliminano le tossine e le scorie.

Oltre a questo, le foglie di olivo ripuliscono l’organismo dalle scorie negative e svolgono un’azione detossinante riducendo i livelli di grassi, acidi urici e zuccheri nel sangue.

Altri benefici delle foglie di olivo sulla salute

Le proprietà delle foglie d’olivo sono estremamente funzionali poiché garantiscono una serie di benefici a tutto il corpo, non limitandosi alla pelle e al trattamento della psoriasi.

Sono ad esempio ottimi stabilizzatori della pressione, poiché abbassano il contenuto di rame nel cervello e nel fegato, condizione che a sua volta riduce la pressione massima e riporta la pressione minima entro i valori fisiologici, con importanti effetti positivi.

In virtù della loro funzione preventiva, le foglie di olivo possono essere assunte anche da chi ha un pressione normale, prevenendo qualsiasi problema di natura circolatoria.

L’uso continuo di foglie di olivo riduce anche notevolmente i valori di colesterolo e di lipidi, abbassando il livello delle lipoproteine a bassa densità (LDL, colesterolo cattivo) e alzando quelle ad alta intensità (HDL, colesterolo buono). Le foglie di olivo agiscono come una sorta di spazzino, mantenendo le arterie pulite e liberandole dai grassi.

In tale ambito svolgono un’azione importante l’oleuropeina e l’acido elenolico, che riducono il glucosio, migliorano la tolleranza al glucosio e regolarizzano l’insulina.

Confezione dell'infuso di foglie d'olivo "Verdepuro BIO"

Scopri subito Verdepuro BIO

L'infuso di foglie di olivo al 100% biologico

Controindicazioni ed effetti collaterali

Le foglie di olivo sono assolutamente naturali e quindi non presentano quasi alcun tipo di controindicazione. L’unico effetto collaterale potrebbe essere la reazione di Jarish-Herxheimer, che si verifica quando una gran quantità di tossine vengono rilasciate nel corpo man mano che i batteri muoiono in seguito ad una terapia antibiotica.

I sintomi possono essere febbre, brividi, cefalee e mialgia. Questa reazione non prevede alcun trattamento poiché solitamente regredisce autonomamente dopo 24 ore.

Ad ogni modo è consigliabile sempre consultarsi col proprio medico o con uno specialista prima di avviare una terapia a base di foglie di olivo, in modo tale da essere sicuri.

Integratori o creme: quali scegliere?

Per assumere le foglie di olivo esistono due metodologie: le creme e gli integratori.

Nel primo caso è sufficiente spalmare abbondantemente la crema lungo le aree maggiormente interessate, nel secondo caso è consigliabile assumere le foglie di olivo sotto forma di infuso, poiché questo contiene più nutrienti ed ha un sapore migliore.

I migliori effetti si ottengono ovviamente combinando i due prodotti.

Dove acquistare l’infuso di foglie di olivo

Se sei interessato a questo integratore, a questo punto hai due possibilità.

  • Se vuoi saperne di più sull’infuso di foglie di olivo Verdepuro BIO, t’invitiamo a consultare con attenzione la pagina di presentazione del prodotto;
  • Se invece hai ancora qualche dubbio sull’infuso di foglie di olivo, t’invitiamo a lasciare la tua domanda qui sotto per ricevere quanto prima una risposta.

Fai le tue valutazioni e non esitare… la tua psoriasi ti ringrazierà!

Clicca qui per lasciare un commento... 0 commenti

Scrivi il tuo commento: