2

Come depurare il fegato grazie all’azione detossificante delle foglie di olivo e dire addio per sempre alle tossine in eccesso

foglie di olivo per fegato

Lo stile di vita moderno sempre più frenetico causa all’organismo un accumulo di stress che si ripercuote sul fegato, un organo fondamentale per il benessere psico-fisico umano.

Ad incidere negativamente sul fegato è innanzitutto una cattiva alimentazione, caratterizzata purtroppo sempre più spesso da un eccesso di alcol, cibi fritti e zuccheri.

Ma anche la rabbia, lo stress, le tensioni nella vita quotidiana e l’utilizzo continuativo di farmaci sono fattori che incidono negativamente sulla corretta funzionalità del fegato.

Infine non va sottovalutato l’inquinamento ambientale, che ha effetti negativi su tutto l’organismo ed in modo particolare sugli organi deputati alla depurazione, come il fegato.

Tutto questo rischia di creare un sovraccarico su questo prezioso organo, ostacolando i naturali processi che altrimenti il fegato sarebbe autonomamente in grado di compiere.

Fortunatamente la natura ci può venire in aiuto, fornendoci un integratore che, tra le varie proprietà, ha quella di consentire al fegato di lavorare al meglio: le foglie di olivo.

Mettiti comodo quindi e… iniziamo!

Confezione dell'infuso di foglie d'olivo "Verdepuro BIO"

Scopri subito Verdepuro BIO

L'infuso di foglie di olivo al 100% biologico

Depurare il fegato: è davvero necessario?

Il fegato è la ghiandola più grande del corpo umano ed è preposto ad alcune importanti funzioni, come ad esempio alla depurazione, al filtraggio e alla digestione dei cibi.

Generalmente è in grado di eseguire i naturali processi di depurazione autonomamente, ma quando subentrano i fattori precedentemente elencati va sotto sforzo e ha bisogno di un’integrazione, come l’infuso di foglie di olivo, per espellere le tossine accumulate.

Un fegato che non funziona correttamente può avere diversi sintomi, come ad esempio stanchezza fisica e mentale, digestione lenta e abbassamento delle difese immunitarie.

Benefici delle foglie di olivo sul fegato

Le foglie di olivo hanno sempre avuto una grande importanza nella cultura del Mediterraneo, tant’è che gli antichi Egizi ritenevano avessero un potere divino.

Sono molte le proprietà benefiche delle foglie di olivo, che tra le varie cose trattano delicatamente il fegato e lo depurano favorendo le sue corrette funzionalità.

Le foglie di olivo disintossicano il fegato, depurano il fegato grasso e risolvono problemi di stitichezza collegati solitamente ad una cattiva digestione. Assumendo i principi attivi delle foglie di olivo, tra cui spiccano i polifenoli, determinate disfunzioni del corpo scompaiono, garantendo il corretto funzionamento di tutti gli organi, tra cui il fegato.

Tra le sostanze più importanti ci sono l’oleopurina, il tirosolo, la rutina e l’idrossitirosolo, che apportano una serie di benefici fondamentali per il corpo. Altro principio fondamentale è l’acido elenoico, che aumenta i livelli di glutatione, il più potente antiossidante prodotto dal corpo umano, capace di contrastare i radicali liberi.

Scopriamo più nel dettaglio come agiscono le foglie di olivo sul nostro corpo.

Proteggono da virus e batteri

Le foglie di olivo hanno un elevato potere antibatterico e antivirale, innalzando notevolmente i livelli di protezione del fegato dagli agenti patogeni esterni.

Grazie all’azione detossinante dei suoi principi attivi, sono in grado di eliminare le tossine negative accumulate nel corpo che a lungo andare possono diventare dannose.

Il fegato, essendo preposto alla depurazione del corpo, è l’organo maggiormente stressato dall’accumulo di scorie tossiche, che possono avere diverse origini.

Nonostante il nostro impegno, è molto difficile evitare il contatto con queste sostanze.

Grazie alle sue proprietà depurative, le foglie di olivo sono quindi indicate per prevenire determinate patologie di origine batterica, ma anche per ripulire l’intero organismo da sostanze dannose per l’organismo provenienti dall’inquinamento, dal cibo e dai farmaci.

Eliminano le tossine

Solitamente le tossine provengono dall’esterno e si assimilano tramite l’alimentazione, l’acqua o l’aria. In altri casi possono provenire dall’assunzione prolungata di farmaci.

Talvolta è il corpo stesso che può produrre tossine negative durante il processo di trasformazione del cibo in energia. In alcuni casi sono addirittura le emozioni, soprattutto se negative, come la rabbia o la delusione, a intossicare il fegato ed i reni.

Le foglie di olivo, tra le varie proprietà che hanno, svolgono anche un’importante azione diuretica, favorendo in modo naturale l’espulsione delle tossine tramite l’urina.

Riducono i grassi in eccesso

Nelle foglie di olivo sono presenti i polifenoli che contrastano l’obesità, mantengono il peso forma ideale e difendono il corpo dalla sindrome metabolica, cioè quell’insieme di fattori di rischio che favoriscono lo sviluppo di patologie cardiovascolari o il diabete.

Le foglie di olivo contribuiscono quindi a ridurre il grasso dal fegato.

Una ricerca condotta dall’University of Southern Queensland, in Australia, ha confermato che le foglie di olivo sono efficaci nel ridurre il grasso addominale, e i risultati ottenuti dalla sperimentazione hanno dato effetti di gran lunga superiori alle aspettative.

I diversi fenoli presenti tra le foglie, grazie ad una forte sinergia tra di loro, accelerano la liberazione dei grassi dai tessuti di deposito, come il grasso addominale. I grassi liberati si trasformano quindi in “grasso bruno”, che si brucia più facilmente producendo energia.

I fenoli sono anche in grado di aumentare i livelli di serotonina nel sistema nervoso centrale, sostanza capace di ridurre la fame ossessiva e la fame nervosa. In questo modo si regola l’appetito e si riesce a condurre più facilmente un’alimentazione corretta.

Regolarizzano il colesterolo

La maggior parte del colesterolo è endogeno, ovvero prodotto dal fegato.

Le foglie di olivo sono in grado di ridurre i valori di colesterolo e di lipidi, abbassando notevolmente il livello delle lipoproteine a bassa densità (LDL o colesterolo cattivo) ed alzando invece quello delle lipoproteine ad alta densità (HDL o colesterolo buono).

Come hanno evidenziato le ricerche di Capasso-Grandolini, tale effetto è dovuto alla presenza nelle foglie di acidi grassi polinsaturi, in modo particolare l’acido a-linolenico. In seguito a questa azione le foglie di olivo puliscono le arterie, le liberano dai grassi accumulati lungo le pareti e le mantengono libere da ostacoli al passaggio del sangue.

Altri benefici delle foglie di olivo sulla salute

Le foglie di olivo, oltre ai notevoli vantaggi garantiti al fegato di cui ti ho parlato, assicurano una serie di benefici estremamente positivi per tutto il corpo.

A trarne beneficio è prima di tutto il sistema cardiovascolare, essendo le foglie di olivo un integratore naturale capace di abbassare notevolmente la pressione del sangue.

Grazie ai suoi potenti antiossidanti le foglie di olivo rallentano l’invecchiamento della pelle e prevengono l’insorgenza di patologie, come dermatiti, eritemi, edemi e pruriti.

Gli effetti benefici delle foglie di olivo sono evidenti per la salute mentale e fisica, poiché vengono migliorate le performance intellettive, si aumenta la soglia di attenzione, la capacità di concentrazione, si riduce la fatica mentale e la stanchezza generale.

Le foglie di olivo sono ottime anche per prevenire malattie degenerative come aterosclerosi, artrite, artrosi, reumatismi, ecc. Alcuni studi hanno evidenziato che i principi attivi delle foglie di olivo sono in grado di prevenire il tumore e le leucemie.

Le foglie di olivo aumentano poi l’efficienza fisica e la resistenza grazie ai potenti benefici su fegato, muscoli e cuore, garantendo una sensazione di benessere psico-fisico.

L’azione vaso-dilatatoria favorisce infine l’apporto di ossigeno a livello periferico e al cervello, riducendo la stanchezza e garantendo una migliore qualità del sonno.

Confezione dell'infuso di foglie d'olivo "Verdepuro BIO"

Scopri subito Verdepuro BIO

L'infuso di foglie di olivo al 100% biologico

Controindicazioni ed effetti collaterali

Le foglie di olivo sono assolutamente naturali e quindi hanno poche controindicazioni.

Uno dei principali effetti collaterali indesiderati è la reazione di Jarish-Herxheimer, che prende il nome dai dermatologi tedeschi Adolf Jarisch e Karl Herxheimer che la scoprirono. La reazione si manifesta con febbre, brividi, cefalea e mialgia.

Non richiede una cura particolare poiché i sintomi tendono di solito a scomparire naturalmente dopo 24 ore, ma è comunque consigliabile consultare il proprio medico o uno specialista prima di avviare una terapia a base di infuso di foglie di olivo, soprattutto in presenza di altre patologie o in caso di assunzione di determinati medicinali.

Come assumerle e dosi consigliate

L’infuso di foglie d’olivo è migliore rispetto ad altre formulazioni come tisane e decotti, poiché permette di assumere tutte le sostanze benefiche in quantitativi standardizzati.

Un altro aspetto da non sottovalutare è il sapore sgradevole  delle foglie d’olivo, che può renderne difficoltosa l’assunzione se non in formulazioni appositamente studiate.

Diversamente, l’infuso tende a mitigare il sapore sgradevole delle foglie di olivo e quindi risulta anche più facile da assumere. Per quanto riguarda le dosi, per massimizzare l’effetto dell’integratore è consigliabile assumerne circa 70 ml a digiuno al mattino.

Dove acquistare l’infuso di foglie di olivo

Se sei interessato a questo integratore, a questo punto hai due possibilità.

  • Se vuoi saperne di più sull’infuso di foglie di olivo Verdepuro BIO, t’invitiamo a consultare con attenzione la pagina di presentazione del prodotto;
  • Se invece hai ancora qualche dubbio sull’infuso di foglie di olivo, t’invitiamo a lasciare la tua domanda qui sotto per ricevere quanto prima una risposta.

Fai le tue valutazioni e non esitare… il tuo fegato ti ringrazierà!

Clicca qui per lasciare un commento... 2 commenti
Francesco - 27 Dicembre 2020

Salve,volevo un parere per come preparare l infuso per il mio consumo
visto che possiedo diversi ulivi nella mia proprietà.
Grazie

Reply
    Olivoterapia - 28 Dicembre 2020

    Buongiorno,

    la produzione dell’infuso fai-da-te è possibile ma sconsigliata. Un errato dosaggio delle foglie o una procedura di preparazione non a regola d’arte possono infatti compromettere il risultato e aumentare il rischio di effetti collaterali.

    In ogni caso, trova un’indicazione di massima su come preparare l’infuso a casa qui: https://www.olivoterapia.it/infuso-di-foglie-di-olivo/#Ricetta_e_preparazione

    Un saluto,

    Francesco Cavaliere
    Fondatore di olivoterapia.it

    Reply

Scrivi il tuo commento: